Risposta perFrattura scomposta comminuta della scapola, glena e testa dell’omero

Caro Pietro,
dato un tempo così lungo è giusto che l’INAIL le chieda di riprendere il lavoro, anche se i disturbi persistono. Del resto, devi tener conto che la tua spalla non potrà mai tornare “a funzionare” come prima, rimanendo una significativa invalidità permanente. Piuttosto, mi sembra troppo bassa la percentuale (10% o meno) che ti vogliono riconoscere. Ti consiglio di rivolgerti ad un medico legale della tua zona, affinchè ti visiti e ti dica quale sia realmente il danno a te residuato.
Cordialità