Schiacciamento del piede

Domande e risposteCategoria: Infortuni sul lavoroSchiacciamento del piede
Anonimo ha scritto 8 anni fa

Ho subito un infortunio sul lavoro (schiacciamento del piede) nessuna frattura ma dolore e gonfiore per tre mesi dopo tac rmn mi viene riscontrata una lesione osteocondrale all’astragalo, faccio ultrasuoni ionoforesi integratori per la cartilaggine infiltrazioni senza nessun beneficio sento dolore e il piede strano poco sensibile. Dopo cinque mesi torno al lavoro, l’inail mi da il 3% per sofferenza osteocondrale. L’Ortopedico mi fa fare l’elettromiografia per sospetto tunnel tarsale, responso assenza del potenz. sensit. nervo tibiale posteriore. L’Ortopedico mi opera liberazione del nervo e artroscopia ed eventuale mosaico plastica per la lesione osteocon. Libera il nervo ma la lesione è troppo estesa quindi fa solo una pulizia. Adesso dopo 70 giorni fisioterapie ultrasuoni tens ionoforesi nessun miglioramento, rifaccio l’elettrom. stessa risposta assenza di segnale sensit.nervo tibiale post. Adesso sono ancora in infortunio mi ritrovo con una lesione dell’intera faccetta mediale dell’astragalo e il piede strano poco sensibile, l’ortopedico dice che per il dolore resta solo le infiltrazioni. Ho 40 anni.

Giovanni