MENU

Possibile errore medico

Domande e RisposteCategoria: Cause di malasanitàPossibile errore medico
Anonimo ha scritto 6 anni fa

Buona sera Dott.Savoia,
L’1 gennaio del 2010 mi trovavo all’interno di un villaggio turistico in Sicilia e, a causa della presenza di vetro di bottiglie rotte e del liquido fuoriuscito, sono caduto procurandomi una frattura pluriframmentaria scomposta metafiso epifisaria distale del radio sn con coinvolgimento della superficie articolare e notevole diastasi dei frammenti, coesiste frattura dell’apofisi stiloide dell’ulna sn.
Sono stato ricoverato e sottoposto ad un primo intervento di riduzione in narcosi e, successivamente ad un’altro intervento di osteosintesi con placca e viti.
Ho fatto richiesta di risarcimento alla struttura turistica e la causa è in corso.
Dopo svariate visite di controllo, esami strumentali e consulti con altri ortopedici, il mio polso devrà essere riaperto per almeno un’altro intervento riparatorio.
Sto pensando seriamente che la struttura ospedaliara e in particolare il chirurgo che per ben due volta mi ha avuto in sala operatoria, abbia fatto qualche errorino.
Di seguito il risultato dell’ultima tac:
Indagine eseguita con tecnica volumetrica multistrato ed integrata da ricostruzioni multiplanari.
Postumi di frattura pluriframmentaria ingranata intra-articolare dell’estremo distale del radio, già trattata mediante osteosintesi con placca e viti.
Permane discreto ingranamento dei monconi con lieve dislocazione dorsale del moncone distale. La superficie articolare del radio presenta un gradino al III medio e risulta infossata. Coesiste una distasi della sindesmosi radio-ulnare distale con plusvarianza ulnare secondaria e distacco della stiloide ulnare. Importante osteoporosi iuxta-articolare. Lo scafoide si presenta ruotato in senso volare, verticalizzato,con iniziali segni di conflitto con la stiloide radiale.
Detto ciò, crede ci siano i presupposti per potere parlare di errore medico e di conseguenza avanzare una richiesta di risarcimento?
Grazie per l’attenzione.
Un saluto cordiale
Massimiliano

1 Risposte
Dott. Silvio Savoia ha risposto 6 anni fa

Caro Massimiliano,
sembra proprio che il tuo polso non sia stato “messo a posto” correttamente.
Ovviamente, un parere più preciso potrei fornirtelo dopo aver esaminato gli atti.
Il tuo problema, tuttavia, é complesso.
Infatti:
1) Se la struttura turistica ti risarcisce l’interno danno, non puoi chiedere il medesimo risarcimento anche al chirurgo (c’é rivalsa).
2) Se nessuno ti riconosce il danno “turistico”, allora puoi procedere.
3) Potrebbe verificarsi l’ipotesi che l’assicurazione della struttura turistica ti riconosca solo una quota del danno e la rimanente parte dovrai poi chiederla al chirurgo.
fatti seguire con la massima attenzione. Conta su di me per un ulteriore parere GRATUITO.
Cordialità