La mia lesione supera la franchigia dell’assicurazione?

Domande e risposteCategoria: RisarcimentiLa mia lesione supera la franchigia dell’assicurazione?
Anonimo ha scritto 10 anni fa
Egregio dottore buongiorno,
Le espongo velocemente il mio problema, nel luglio scorso ho subito un infortunio extraprofessionale con conseguente frattura articolare metaepifisaria distale radio sin. e frattura composta della stiloide ulnare, purtroppo dopo una serie di complicazioni post operatorie, tra le quali rifacimento del gesso in quanto era stato fatto male, e post rimozione del gesso, algodistrofia, sono arrivato ad avere una scarsissima mobilità dell’articolazione sia in flesso estensione che in prono supinazione oltre al dolore permanente, la RMN e TAC depongono a favore di pseudo artrosi e osteoporosi, io ho un’assicurazione con 5 p.ti di franchigia, un Suo collega mi ha detto che è inutile presentarmi in quanto non otterrò nulla!, a parte la mia situazione altamente invalidante per tutte le attività giornaliere sia lavorative che non, sono a conoscenza di punteggi molto più alti della mia franchigia per postumi sicuramente meno evidenti. Che cosa mi consiglia di fare? A che punteggio posso “aspirare”? (Ho letto in una tabella che la frattura del radio e dell’ulna corrisponde a 4 p.ti ciascuno con lieve deficit della mobilità non certo come la mia!, cicatrice almeno 5 p.ti, ma non trovo pseudo artrosi e osteoporosi)
Grazie infinite per la risposta che vorrà fornirmi e complimenti per il servizio che fornisce.
Saluti
Stefano
1 Risposte
Dott. Silvio Savoia ha risposto 10 anni fa
Caro Stefano,
in primis, dobbiamo sapere se la tua polizza infortuni, sia a tabella INAIL o ANIA. Ad ogni buon conto, se è ancora scarsa la mobilità del polso e dell’avambraccio, sei sicuramente oltre il 5% (cinque per cento).
Cordialità