Ipoacusia percettiva pantonale sx

Domande e risposteCategoria: Infortuni sul lavoroIpoacusia percettiva pantonale sx
Anonimo ha scritto 5 anni fa

Spett. dott. piacere mi chiamo renato sono un conducente di linea di a.t.a.c.s.p.a. di roma nel mese di novembre 2012 ho subito un aggressione da parte di un utente con evidente stato confusionale poi scappato quindi non si sa neanche chi sia, cmq mi sono recato in pronto soccorso per aprire l’infortunio, poi denuncia e tutta la documentazione inerente all’infortunio al datore di lavoro, ho ricevuto 65 guorni da parte di inail per le varie cure e tutto.
chiuso l’infortunio dopo qualche mese l’inail mi ha dato 007% di invalidità per ipoacusia percettiva pantonale sx accertata dal medico dell’inail, quindi sono stato liquidato esattamente nel mese di giugno 2013 ora devo fare la visita per la protesi acustica esattamente il 31 luglio 2013, quindi mi anno fatto scendere dalla guida e non faccio più il conducente e sono stato messo come assistenza clientela all’interno della stazione termini, dove da gennaio 2013 lavoro a distanza di pochi metri dai treni, tutto questo rumore la forte calca dei passeggeri mi hanno recato non pochi problemi sia a livello psicologico sia per la mia ipoacusia, esattamente il 16 luglio 2013 sono caduto per una vertigine battendo la testa sul malcorrente di ferro vicino al muro e in più mi sono contuso il polso della mano dx ho battuto la testa nel lato destro e ora ho seri problemi anche con l’orecchio destro non ci sento quasi più esattamente come l’altro orecchio se non di più sono stato soccorso dai miei colleghi e portato in pronto soccorso dove mi hanno dato giorni 15 e ho aperto un nuovo infortunio, le chiedo cortesemente un suo consiglio medico legale sul da farsi perché davvero non so più cosa altro fare, oltre tutto sono sei mesi che prendo gocce calmanti per prendere sonno le lascio la mia mail renato34r@libero.it se vuole essere cosi gentile di aiutarmi perchè credo che la situazione è abbastanza grave nel ringraziarla per la lettura di queste mie righ le porgo i miei piu cordiali saluti.
Renato.