MENU

incidente-stradale

chiara lalanne ha scritto 3 mesi fa

Buonasera, mi chiamo chiara, sono stata investita sulle strisce pedonali l\’1.12.2016 ed ho riportato la distorsione del piede destro (per cui attualmente ho ancora il piede storto,1 frattura al ginocchio sinistro con lesione del tensore della fascia lata (ancora presente)(ecografia) e 5 fratture all\’anca destra. Il tutto è stato visto con il passar del tempo perché inizialmente al pronto soccorso (radiografie) sembrava avessi solo contusioni. Poi facendo vari esami a pagamento visto che i tempi del ssn sono stratosferici sono emerse fratture e distorsioni). Attualmente, nonostante la magnetoterapia un frattura alla branca ischio pubica destra alla Tac effettuata due settimane fa risulta non ancora saldata, io provo un forte dolore camminando e facendo gli esercizi prescrittimi dalla fisiatra e dal fisioterapista. Sul lavoro devo camminare quindi sono ancora in malattia dopo 16 mesi e cammino orrendamente. Il mio avvocato tuttavia mi dice di farmi fare un certificato di guarigione, farmi vedere da un medico legale ed andare a lavorare perché all\’assicurazione potrebbe sembrare che la stia \”tirando in lungo\” e quindi potrebbe nn pagarmi né danno biologico né spese mediche. Sono disperata e non so più cosa fare. esiste davvero un tempo massimo passato il quale le assicurazioni non pagano più nonostante tutto sia documentato? Grazie per la sua risposta Cordiali saluti Chiara

1 Risposte
Dott. Silvio Savoia ha risposto 1 mese fa

Carissima,
chiedo scusa del ritardo ma, per problemi tecnici, solo ora leggo la tua mail.
Circa il quesito, ti rappresento che non vi sono limiti di tempo (anche 50 anni), purché il tuo legale proceda sempre all’atto interruttivo della prescrizione.
Cordialità
dott. Silvio Savoia