MENU

Frattura del naso non diagnosticata in Pronto Soccorso

Domande e RisposteCategoria: Cause di malasanitàFrattura del naso non diagnosticata in Pronto Soccorso
Anonimo ha scritto 3 anni fa

Mio padre anziano è stato sottoposto a TAC del cranio per sanguinamento da naso (non immediato!) a seguito di violenta spinta a mano aperta sulla faccia di due giorni prima.  Nella TAC del cranio, alquanto grossolana, non sono state riscontrate fratture al naso.  Sulla base di detto referto anche l’otorinolaringoiatra ha certificato  l’assenza di fratture… A voce mi e’ stato detto che i sanguinamneti da naso erano dovuti a semplici epistassi.   Tuttavia, facendo rivalutare il reperto della TAC, sono state  riscontrate, oltre ad un chiarissimo disassamento del vomere, un’ infrazione delle ossa nasali proprie.  Nel frattempo ho saputo che tecnologicamente esistono e sono previste delle  TAC del naso che, con riferimento al naso,  sono molto piu’  precise delle TAC del cranio. Mio padre presentava, oltre che dolore al naso,  un volto gonfio e bluastro, che, purtroppo, non sono stati descritti come sintomi nel verbale di P.S. … Alla luce di quanto sopra desidererei sapere se c’e’ stata una negligenza  da parte dei medici. Da parte del radiologo perche’ non ha visto il disassamento del vomere. Da parte dell’otorinolaringoiatra che ha deciso di valutare il naso  partendo non da una TAC del naso, ma da una TAC del cranio su “finestra ossea”.  Questa,  “sparando” piu’  luce dove l’osso del cranio era piu’  consistente, ha in qualche modo coperto la piccola infrazione delle  ossa nasali proprie che appoggiano proprio alla base del cranio frontale.  Penso anche ad una responsabilita’ del medico del P.S. che non ha registrato il sintomo di dolore diffuso segnalato da mio padre.  Grazie mille di ogni indicazione e  aiuto. Pierluigi

1 Risposte
Dott. Silvio Savoia ha risposto 3 anni fa

Carissimo,
è chiaro che vi è stato un errore diagnostico per negligenza. Valuta con un buon medico-legale della tua zona se il ritardo terapeutico abbia condizionato, in modo peggiorativo, la guarigione di tuo padre.
Cordialità
Dott. Silvio Savoia