Decesso per diagnosi errata

Domande e risposteCategoria: Cause di malasanitàDecesso per diagnosi errata
Anonimo ha scritto 5 anni fa

Buonasera dottore, il mio calvario inizia quando agli inizi di gennaio 2013 portai mio padre al pronto soccorso per forti dolori in tutto il corpo, premetto che lui era cardiopatico ischemico. li gli fecero una flebo di antidolorifico e rx scapolo omerale olre che delle analisi del sangue. il risultato fu solo periartrite. lo rimandarono a casa dicendoci che mio padre soffriva di artrosi.
ritornammo al pronto soccors dopo 15 gg perche oltre ai dolori aveva anche tosse e affanno.. solita flebo analisi del sangue tutto bene, responso bronchite.
per lo stesso problema ho portato mio padre 5 volte da gennaio ad aprile al pronto soccorso di 2 ospedali diversi, la sesta volta me lo ricoverarono in neurologia. dopo 4 giorni gli fu fatta una risonanza magnetica dalla quale risultavano delle metastasi ossee dovute ad un tumore probabilmente al polmone. lo trattennero li per 18 giorni senza nemmeno una terapia adeguata per la cura del dolore… litigai con il primario perchè tratteneva mio padre in un reparto che non era idoneo a curare la sua malattia cosi lo trasferirono in giornata stessa al reparto di oncologia di un altro ospedale…
dopo 16 giorni ancora mio padre si è spento per infarto in quanto il tumore aveva talmente invaso il torace da opprimere il cuore.
la mia domanda è: posso io chiedere un risarcimento ad entrambi gli ospedali sia al pronto soccorso che lo rimandavano a casa per diagnosi errata che al repartoo di neurologia per aver trattenuto mio padre li senza avergli prestato le giuste cure? vorrei andare in fondo anche con un azione penale ..
Giovanna